Akragas, Alessi: "Sarò il nuovo amministratore unico della società. Giavarini e Tirri..."

Il presidente biancazzurro ha risposto alla domande dei giornalisti sul futuro societario del club e sul match con la Paganese
08.04.2017 13:56 di Gaetano Di Caro  articolo letto 961 volte
Di Napoli, Alessi e Palmiero
Di Napoli, Alessi e Palmiero

Alla vigilia di Akragas-Paganese, in programma domani 9 aprile allo stadio "Esseneto" alle ore 14:30, è intervenuto nel corso della consueta conferenza stampa pre-match il presidente biancazzurro Silvio Alessi, il quale oltre ha fatto il punto della situazione societaria: "E’ doveroso informare a tutti coloro che tengono all’Akragas le determinazioni dell’assemblea dei socie che si è svolta nella giornata di ieri dove ha partecipato anche il presidente Giavarini, attraverso una video conferenza. Dopo le dimissioni di Tirri, il consiglio di amministratori è decaduto. Abbiamo deliberato che verrà dato a me l’incarico di ricoprire il ruolo di amministratore unico, un importante caricato che mi grava ancor di più di grosse responsabilità per gestire quest’ultima parte di campionato. Il mio è un incaricato a tempo determinato. Ho voluto dare la mia disponibilità fino alla conclusione della stagione sportiva. Per poter dare serenità e tranquillità alla tifosi e alla squadra. Ho sentito e ringraziato Peppino Tirri per il lavoro svolto per questa società e mi ha assicurato e confermato l’amore che lui ha per questi colori dandomi la massima totale disponibilità a collaborare a titolo gratuito con noi. Giavarini? Ha dato la sua disponibilità economica, insieme a me, affinché si possa concludere il campionato. Stiamo valutando delle proposte che ci arrivano giornalmente, sia locali che non, per cercare di allargare la compagine societaria per dare un futuro migliore. Il nuovo presidente? Sarò ancora io. Di Giacomo? Non abbiamo più sue notizie. Se rivedremo Giavarini all’Esseneto? Stiamo concordando una data utile, in base anche ai suoi impegni lavorativi. Sono molto fiducioso per la sua presenza ad Agrigento per le ultime due, o almeno l’ultima di campionato che giocheremo davanti al nostro pubblico. Il merito, oggi, se questa l’Akragas si trovi a disputare questo campionato in Lega Pro è di due persone: Marcello Giavarini e Peppino Tirri. Ho cercato di far capire a Giavarini che abbiamo un progetto che negli anni potrebbe diventare una cosa seria e stiamo continuando a lavorarci. Giavarini tieni molto a questi colori, guarda tutte le partite. Ci sentiamo spesso al telefono sia prima che dopo le partite. Sono convinto che l’unione fa la forza. Abbiamo faticato molto per ottenere questa Lega Pro e a tutti costi la dovremmo mantenere. La Paganese? Ho parlato con la squadra, come sempre. Questi ragazzi stanno dando il massimo. Affronteremo un’ottima squadra. Domani sarà una gara fondamentale per il nostro cammino verso la salvezza.