Lega Pro C, Giudice Sportivo: multa per i biancazzurri, Riggio e Lodesani saltano l'andata di Melfi-Akragas

Sono state comunicate le decisioni disciplinari in merito al 38° turno di campionato
 di Gaetano Di Caro  articolo letto 656 volte
Cristian Riggio
Cristian Riggio

La Lega Italiana calcio professionisti ha comunicato le decisioni del Giudice Sportivo riguardo la 38esima giornata, ultima di campionato, del girone C di Lega Pro.  Sono state inflitte ammende all'Akragas (euro 500,00 perché propri sostenitori in campo avverso danneggiavano i servizi igienici del settore dello stadio a loro riservato), al Lecce (euro 500,00 perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore un fumogeno che veniva lanciato nel recinto di gioco, senza conseguenze) e al Melfi (euro 500,00 per constatata impraticabilità dei servizi igienici del settore riservato ai tifosi ospiti). 

Squalificato due turni per espulsione il giocatore Pietro Cianci dell Fidelis Andria e Gaetano Iannini del Matera, mentre per una Simone Ricucci del Monopoli

Squalificato per un turno doppia ammonizione i giocatori Pasquale Turi della Virtus Francavilla, Davide Lodesani del Melfi e Davide Moi della Vibonese. 

Squalificato per una giornata per recidività in ammonizione (X INFR) il calciatore Giuseppe Mattia Carriero della Casertana, mentre squalificati per una giornata per recidività in ammonizione (V INFR) i giocatori Cristian Riggio dell'Akragas, Mattia Bei del Monopoli e Claudio Scianname del Siracusa. Nell'Akragas, attenzione al centrocampista Fabrizio Bramati, in diffida.