Klaric regala una vittoria fondamentale ai biancazzurri: l'Akragas batte la Casertana 1-0

Akragas - Casertana 1-0, la cronaca
 di Gaetano Di Caro  articolo letto 401 volte
Akragas - Casertana
Akragas - Casertana

Un gol dell'attaccante Klaric nella ripresa regala 3 punti imporantantissimi all'Akragas in chiave salvezza. 

Parte forte l’Akragas che al 3’ minuto si rende pericolo con l’attaccante Salvemini con un tiro da limite dell’area di rigore, ma la sfera termina di poco fuori dal secondo palo. Al 5’ secondo affondo per i biancazzurro: Longo serve Sepe, il terzino uruguagio  si accentra e conclude con il destro, ma Ginestra para. Al 27’ arriva si affaccia per la prima volta Casertana con una conclusione dalla distanza di Colli, terminando tra le mani del portiere biancazzurri Pane. Al 42’ occasione per l’Akragas: Salvemini sfugge ai difensori rossoblu e si invola n area di rigore, ma Ginestra nega il gol all’ex attaccante del Messina, mandata la sfera in angolo. Dal corner seguente è ancora Salvemini a mettersi in mostra con un colpo di testa che termina alto. Al 45’ Casertana vicina al vantaggio con Ciullo: Rotulo perde palla a centrocampo e permette ai falchetti di partire in contropiede, ma Pane compie un miracolo sulla conclusione sul 23 dei rossoblù.

La ripresa si apre con i padroni di casa in avanti. Al 52’ apertura di Pezzella per Coppola, ma il destro del giovane biancazzurro termina fuori. Passano sessanta secondi e l’Akragas trova il vantaggio: Coppola serve in area Klaric, che di ginocchio appoggia in rete. Al 67’ i rossoblù ci provano con su ounizone dai 20 metri, la sfera calciata da Cisotti termina alta sopra la traversa. Al 69’ Salvemini si invola verso l’area di rigore dei falchetti, ma la conclusione viene ribattuta dalla difesa dei falchetti. Al 72’ l’Akragas ha l’occasione per chiudere la gara in contropiede: Longo lancia Salvemini, ma si fa ipnotizzare da Ginestra che riesce a toccare quel che basta la sfera per mandarla sul palo. Al 78’ altra palla gol per i biancazzurri: un ispirato Longo serve Russo in area di rigore, ma l’ex Messina calcia alto.  Al minuto 86’ Pane compie un miracolo su un tiro da ravvicinata posizione di Corado. All’88’ Cocuzza ha l’occasione del due a zero, ma spreca calciando debole su Ginestra.

La gara termina dopo cinque minuti di recupero. Per l’Akragas è un successo fondamentale, dopo lo stop interno di domenica scorsa con la Paganese. I biancazzurri salgono a quota 38’, rimanendo fuori dalla zona play-out.