AKRAGAS, i tifosi si rivolgono ai dirigenti akragantini

I tifosi dell'Akragas invitano Giavarini, Alessi e Tirri a proseguire il progetto per il rilancio del calcio biancoazzurro
13.06.2016 11:44 di Davide Sardo   Vedi letture
AKRAGAS, i tifosi si rivolgono ai dirigenti akragantini
Ecco il documento che un gruppo di tifosi biancoazzurri hanno stilato dopo una riunione. I sostenitori del Gigante si rivolgono alla società e scrivono: “In questi giorni assistiamo impotenti a giochi di potere e attacchi al presidente Giavarini e al suo vice Tirri. È il pensiero comune di tutti i tifosi intervenuti, per ringraziare i presidenti Giavarini e Alessi, il vice Tirri, per l’impegno profuso e quanto fatto, riconoscendo l’ottimo lavoro svolto per la stagione appena conclusa. A tal fine, manifestiamo piena solidarietà nei loro confronti, pregandoli di continuare per il bene dell’Akragas“. “E’ passato un anno, e la prima stagione di Lega pro, ed è giunto il tempo dei bilanci e analisi dei risultati. La stagione è terminata con la conquista della salvezza diretta, questo è il risultato più importante. Tutti siamo consci di quanto accaduto, ma non vogliamo guardare indietro, certi che la società, in quanto attori e fautori della stagione calcistica, faranno tesoro delle inesperienze per affrontare la nuova stagione. Ma nel contempo, invitiamo Giavarini ad andare avanti, cercando di rimediare i dissidi con la minoranza, a tutela e nell’interesse dell’Akragas. Le due componenti, maggioranza e minoranza, devono cercare di superare le loro divergenze, per costruire assieme un futuro più roseo e sereno per la società“. “Al Presidente Giavarini, – sottolineano i tifosi – chiediamo di evitare di entrare in polemica con la stampa, per evitare che qualcuno faccia strumentalizzazioni, di non fermarsi al singolo articolo, ma chiedere la collaborazione dei giornalisti tutti ed il supporto dei tifosi che non aspettano altro, che di abbracciarlo e sostenerlo, alla faccia dei Gufi“. “In riferimento al vile attacco al vicepresidente Tirri, da tifosi dell’Akragas, e soprattutto da agrigentini, proviamo solo vergogna e condanniamo questo assurdo gesto, posto in essere da qualche “cane sciolto”, e probabilmente al servizio di chi, in maniera occulta, mira a creare confusione e zizzania in seno alla società. Giavarini, Alessi e Tirri sappiano che la totalità dei veri tifosi akragantini sono con loro, ed espressamente ringraziamo il sig. Tirri per i sacrifici di ordine personale e amministrativo profuso per la società Akragas“. “Giavarini, Alessi e Tirri, al momento, rappresentano il solo futuro sicuro e possibile. Non esistono credibili alternative, i fatti lo dimostrano, nessuno si è presentato con la volontà e i soldi per acquisire delle quote. Ci auguriamo che i soci di minoranza, persone degnissime, perbene, che tanto hanno fatto negli anni passati per l’Akragas, si adoperino unitamente ai due presidenti per una ragionevole ricomposizione dei contrasti esistenti in seno alla compagine societaria, in modo tale da potere celermente procedere tutti uniti nell’affrontare le imminenti scadenze (illuminazione, iscrizione, allestimento della squadra, ecc.). Invitiamo i nostri concittadini e tutti i tifosi, che veramente hanno a cuore le sorti del “Gigante” ad evitare inutili polemiche ed a sostenere gli sforzi della dirigenza, con una massiccia campagna abbonamenti stadio. I tifosi chiedono chiarezza in società, e unità d’intenti per programmare serenamente la nuova stagione. Vogliamolo tutti, al di là dei confini della città di Agrigento, perché sia la squadra della provincia tutta. Un giorno all’improvviso, m’innamorai di te, il cuore mi batteva, non chiedermi il perché, Alè Gigante Alè. Forza Akragas, forza Gigante“. Firmato: I veri tifosi, quelli che vogliono bene al Gigante, sempre.